L’Associazione di volontariato “L'amico Enrico” è un’associazione di volontariato ai sensi della Legge 11 agosto 1991, n°266 e come tale non ha fini di lucro neanche indiretto ed opera esclusivamente per fini di solidarietà.

L’Associazione ha per obbiettivo quello di svolgere attività dirette ad arrecare benefici a persone svantaggiate (adolescenti) in ragione di  particolari condizioni psicologiche, sociali o familiari.

Le finalità sopra citate verranno perseguite, in particolare, con le seguenti attività:

- offerta agli adolescenti di uno spazio fisico e virtuale, dove essi possano elaborare, progettare, realizzare in piena autonomia (un'autonomia responsabile) iniziative a misura dei loro interessi e bisogni, come, ad esempio, attività musicali, informatiche, teatrali, nonché uno spazio per attività manuali;

- promozione di iniziative culturali e sportive tese non solo a potenziare l'immagine e il ruolo dell'Associazione, ma soprattutto a creare stimoli e interessi adeguati all'utenza giovanile, anche in collaborazione con altre agenzia formative operanti sul territorio, prime fra tutte le scuole superiori e le diverse comunità;

- realizzazione nei locali dell'Associazione di uno sportello gestito da esperti delle problematiche giovanili, per intervenire, su richiesta, con aiuti personalizzati;

- studio e realizzazione di servizi e progetti rivolti al trattamento dei comportamenti autolesivi in adolescenza e impegnati su diversi fronti quali: presa in carico dei soggetti che hanno tentato il suicidio; centro studi e ricerche sui comportamenti autolesivi; osservatorio epidemiologico sull'entità e l'incidenza del fenomeno; interventi di prevenzione dei comportamenti a rischio per la salute fisica e psichica. 

Per il raggiungimento di dette finalità, l’Associazione potrà anche collaborare, effettuare gemellaggi o aderire a qualsiasi ente pubblico o privato, locale, nazionale o internazionale, nonché collaborare con organismi, movimenti o associazioni coi quali ritenga utile avere dei collegamenti.

L’Associazione, per il raggiungimento dei propri scopi sociali, sotto l’osservanza di ogni prescrizione di legge, potrà compiere tutte le operazioni mobiliari, immobiliari, creditizie e finanziarie che riterrà opportune.

Al fine di svolgere le proprie attività l’Associazione si avvale in modo determinante e prevalente delle prestazioni personali, volontarie e gratuite dei propri aderenti. L’associazione si avvale di ogni strumento utile al raggiungimento degli scopi sociali ed in particolare della collaborazione con gli Enti locali, anche attraverso la stipula di apposite convenzioni, ai sensi dell’art. 7 della legge n. 266/1991, della partecipazione ad altre associazioni, società o Enti aventi scopi analoghi o connessi ai propri.

L’associazione è aperta a chiunque condivida principi di solidarietà.

 

 

Estratto dall'Atto Costitutivo:

 

1) È costituita ai sensi della legge n. 266/91 un’associazione di volontariato senza scopo di lucro denominata: Associazione di volontariato “L’amico Enrico”. La sede dell’associazione è stabilita in Foggia alla Via Portogallo n. 9.

2) L’associazione è retta da uno statuto, allegato al presente atto di costituzione, composto da n. 24 articoli.

3) Lo scopo dell’associazione è quello dettagliatamente indicato nell’art. 4 dello Statuto. L’Associazione di volontariato “L'amico Enrico” è un’associazione di volontariato ai sensi della legge 11 agosto 1991, n. 266 e come tale non ha fini di lucro neanche indiretto ed opera esclusivamente per fini di solidarietà.

L’idea di costituire l’Associazione nasce dal desiderio della Famiglia Pedone di mantenere viva nel tempo la memoria del figlio Enrico, scomparso adolescente.

Pertanto, per iniziativa del padre, Lorenzo Giovanni Emilio Pedone, si è costituito un gruppo di lavoro che ha messo a punto tale progetto per renderlo una realtà e una risorsa per il territorio locale.

Il progetto ruota intorno all’idea forte di creare un’opportunità reale, effettivamente percorribile, aperta a tutti gli adolescenti del territorio locale che vivono spesso situazioni e stati di disagio latenti e scarsamente percepibili e percepiti dalla famiglia, dalla scuola e dall’intera comunità. La finalità prima che l’Associazione intende perseguire è, dunque, quella di aiutare a prevenire le diverse forme di disagio che connotano oggi l’universo adolescenziale, che sfociano sempre più spesso in gesti autolesivi.

Per conseguire tale obbiettivo, s’intende promuovere e potenziare soprattutto il protagonismo degli adolescenti, spesso “costretti” a modalità di vita troppo omologate e omologanti e perciò costrittive della loro creatività e libertà in una fase così delicata e non sempre agevole della loro crescita. Il protagonismo è qui da intendere come possibilità e capacità di espressione di sé, dei propri bisogni, della propria creatività in un contesto sociale dove anche l’ascolto è spesso difficile.

Al fine, quindi, di offrire ai giovani del territorio uno spazio (fisico e virtuale), dove essi possano elaborare, progettare, realizzare in piena autonomia (un’autonomia responsabile) iniziative a misura dei loro interessi e bisogni, si è concretizzata l’idea di addivenire alla costituzione di un Ente, attraverso il quale è possibile dare attuazione a quanto sopra è stato dettagliatamente indicato.

 

4) Lo Statuto stabilisce, in particolare, che l’adesione all’associazione è libera, che il funzionamento dell’associazione è basato sulla volontà democraticamente espressa dai soci, che le cariche sociali sono elettive e che è assolutamente escluso ogni scopo di lucro.

5) Le persone sopra descritte costituiscono il primo nucleo di soci, denominati soci fondatori, i quali, riuniti in assemblea, eleggono il Consiglio direttivo dell’associazione per i primi tre anni composto da cinque consiglieri:

Pedone Lorenzo Giovanni Emilio

Flagella Alessandra Candida Maria

Stellacci Pasquale Francesco

Cela Enza Paola

Flagella Andrea Domenico

I consiglieri nominati eleggono alla carica di Presidente il sig. Pedone Lorenzo Giovanni Emilio, alla carica di Vice Presidente la sig.ra Flagella Alessandra Candida Maria, alla carica di Segretario con funzioni di Tesoriere il sig. Stellacci Pasquale Francesco, Consiglieri i signori Cela Enza Paola e Andrea Flagella.

 

Tutti gli eletti accettano la nomina dichiarando di non trovarsi in alcuna delle cause di ineleggibilità previste dalla legge.

 

6) Il Presidente, in qualità di legale rappresentante dell’associazione, viene autorizzato a impegnare in tutti gli atti e operazioni il nome dell’associazione qui costituita.

7) Ai sensi dell’art. 8 della legge n. 266/91 l’associazione di volontario è esente dalle imposte di bollo e di registro.

8) Tutti gli effetti del presente atto decorrono da oggi, 18 luglio 2013.

In collaborazione con il Ce. Se. Vo. Ca. di Foggia

 

Link consigliati

Seguiteci anche su facebook e segnalateci argomenti o notizie di vostro interesse.

Grazie.

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Associazione "L'amico Enrico" C.so Roma 204/a, Foggia Cod.Fis.:94093820713